LACTO-OVO VEGETARIAN

La vera dieta vegetariana
normale, completa
sana, naturale
preventiva
senza carenze
senza ipocrisie
senza fanatismo
secondo la Tradizione
e la Scienza più moderna

30 ottobre 2008

Veggies più protetti. Ma perché? Ecco i fattori possibili

La vera V del vegetarismo

Per proteggere, protegge, ma con quali possibili "meccanismi d'azione"? Insomma, in che modo l'alimentazione vegetariana protegge dal cancro? Se lo chiedono da anni i ricercatori di tutto il mondo, i quali osservano come i "veggies" non entrino più negli studi scientifici per il rischio potenziale di carenze nutrizionali, come accadeva un tempo, ma piuttosto come soggetti beneficiati da un minor rischio in tutte le Civilization Disease, o malattie degenerative, da quelle cardiovascolari all'obesità, dal diabete ai diversi tipi di tumori, appunto.
.
Su quest'ultimo punto, ecco il parere, datato ma per la concisione con cui è espresso sicuramente di grande utilità per i giovani o nuovi vegetariani che ci leggono, del dr. John Weisburger, della Loma Linda University, noto ricercatore nel campo della prevenzione oncologica:
.
I vegetariani si ammalano meno di cancro?
In effetti, si ammalano meno di cancro rispetto agli onnivori. Tuttavia, non è noto in che misura questa differenza dipenda dalla dieta. Lo studio del cancro è complicato poiché è una malattia che può svilupparsi nel corso di decenni. E, poiché molti fattori legati allo stile di vita ne influenzano il rischio, è sempre difficile stabilire quale sia l'effetto reale di uno solo di tali fattori. Per esempio, i vegetariani potrebbero avere un tasso ridotto di mortalità perché sono meno obesi, praticano più attività fisica, fumano meno e si sottopongono con maggiore frequenza ai controlli medici. L'incidenza più bassa di abitudine al fumo è uno dei motivi per cui i vegetariani sviluppano meno frequentemente il cancro polmonare. In alcuni casi, abbiamo buoni motivi per credere che una dieta vegetariana sia protettiva. Ciò è chiaramente palese nel caso del cancro del colon. E, sebbene il rischio per il cancro della prostata e della mammella può non essere significativamente inferiore, molti studi hanno trovato una relazione tra il consumo di prodotti animali e il rischio di questi tipi di tumore.
.
I fattori che nelle diete vegetariane sembrano essere protettivi contro il cancro sono i seguenti:
.
I vegetariani consumano più fibre
Infatti, i vegetariani assumono 2-3 volte più fibre rispetto ai non-vegetariani. Il National Cancer Institute (Usa.) raccomanda l'assunzione di 20-35 g di fibra al giorno. Un Occidentale medio ne consuma appena 15 gi al giorno. I vegetariani ne consumano tipicamente 30-45 g al giorno.
.
I vegetariani consumano meno grassi
I lacto-ovo-vegetariani consumano una dieta che contiene circa il 10 per cento in meno di grassi rispetto alla dieta non-vegetariana, mentre la dieta vegana contiene circa il 20 per cento in meno di grassi. Le diete ad alta percentuale di grassi possono aumentare il rischio per i principali tumori quali quello alla mammella, al colon ed alla prostata. C'è comunque possibilità di miglioramento, anche nelle diete vegetariane. Molti vegetariani seguono diete che superano il limite superiore di 30 per cento di grassi fissato dal National Cancer Institute. E molti esperti credono che questi limiti siano ancora troppo elevati.
.
I vegetariani non mangiano la carne
La carne rossa in particolare può dare origine a composti cancerogeni quando cucinata ad elevate temperature. Certi gruppi di individui possono essere particolarmente a rischio se consumano carne, a causa del modo in cui il loro organismo metabolizza questi composti cancerogeni.
.
I vegetariani mangiano più frutta e verdura
I vegetariani consumano maggiori quantità di questi alimenti e possono introdurre maggiori quantità degli agenti potenzialmente anti-cancerogeni contenuti nella frutta e nella verdura. (Ma chiunque, vegetariano o no, dovrebbe consumare maggiori quantità di questi alimenti protettivi.)
.
I vegetariani consumano più sostanze fitochimiche
Questi sono composti biologicamente attivi presenti soltanto negli alimenti vegetali. Le piante li producono per proteggersi da una miriade di fattori ambientali stressanti, e queste sostanze possono essere protettivi anche per noi.
.
I vegetariani hanno riserve di ferro più limitate

Livelli elevati di ferro possono aumentare il rischio di cancro, sebbene questa sia ancora una supposizione. Il ferro in eccesso può generare specie molto reattive di radicali liberi che possono a loro volta danneggiare le cellule.
.
I vegetariani assumono più antiossidanti

Questi composti contribuiscono a neutralizzare gli effetti dei radicali liberi. Alcuni sono vitamine, quale il beta-carotene (precursore della vitamina A), la vitamina C e la vitamina E, mentre alcuni sono sostanze fitochimiche, non propriamente nutritive. I vegetariani assumono il 50 per cento in più di vitamina C rispetto ai non vegetariani ed il doppio di vitamina E e di beta-carotene.
JOHN WEISBURGER.
(trad. Roberta Trevisanato e Luciana Baroni)

Obiezioni e commenti. Il peso minore non è la causa, ma l'effetto
Nulla da dire sui 7 possibili fattori protettivi dei vegetariani. Negli ultimi anni hanno avuto ulteriori conferme. Qualche obiezione, invece, su 3 supposizioni di Weisburger espresse nel primo capoverso. La prima è che forse i vegetariani sono più sani perché "meno obesi". Ma la logica direbbe l'opposto. In realtà, il minor peso, lungi dall'essere la causa, è la conseguenza dell'essere vegetariani. Naturalmente, il prodotto non cambia: sempre meno rischio hanno.
.
"Si sottopongono con maggiore frequenza ai controlli medici".
In Italia, non credo. Forse le donne, ma perché donne, non vegetariane. Conosco decine di vegetariani che hanno un sacro terrore di studi medici e ambulatori ASL, fedeli al motto "Meno medici incontri e meno medicine prendi nella tua vita, meglio è". Da naturista, sui farmaci sono ovviamente d'accordo. Che poi a pensarci bene è la norma di vita degli stessi medici, definiti dalle statistiche sanitarie, in media, "molto trasandati" nel curarsi. Ma sulle visite mediche e in genere sulle pure diagnosi non sono così Robinson. Conoscere è sempre utile e saggio: basta non esagerare in diagnostica, come si fa in Italia.
.
Allora "praticano più attività fisica"?
Ma per carità... E' famosa la pigrizia dei vegetariani. Da anni, per esempio, cerco di convincere i vegetariani di Roma e del Lazio a fare sport, anzi il più naturale degli sport, l'escursionismo in ambienti bellissimi, nella Natura selvaggia e in montagna. In una città di 3 milione di abitanti, non sono mai riuscito ad avere più di 1 o 2 veggies nella comitiva. Tanto che mi sono spinto alle congetture più strane. Sembra quasi che il vegetariano medio abbia una "vita al risparmio", una condotta prudentissima e frenata che lo porta ad evitare ogni sforzo fisico intenso, come se fosse - che so - convinto di essere border line, al limite della sopravvivenza, e dunque non disposto a rischiare con attività non strettamente indispensabili la vita, la salute. Se non fosse un ossimoro, direi una vita "nervosa" (stanno sempre in giro) ma "al rallentatore", senza compiere mai esercizi intensi. Una vita leggera. Forse molti veg praticano una dieta sbagliata, troppo povera, carente di B12. Molti in realtà sono vegan ed hanno carenze gravi? Contrariamente alle cose che ripeto sempre e che ho visto confermate negli studi scientifici, come la predisposizione teorica, se la dieta è corretta, agli sport aerobici e di durata. E i "famosi campioni sportivi vegetariani" di cui ho scritto nel mio libro-guida sul vegetarismo Il Piatto Verde? Erano già sportivi quando divennero vegetariani.

Ma è anche la nostra "fissazione sul cibo".
Ma secondo me Weisburger ha dimenticato l'ipotesi più realistica. Noi vegetariani abbiamo meno rischi, perché oltre ai tanti antiossidanti della dieta, abbiamo la "mania del cibo", siamo cioè dei "fissati sull'alimentazione". E perfino le tante fanciulle che sbagliano dieta, riservano all'alimentazione un'attenzione continua, nevrotica, maniacale, ossessiva. Molta informazione e un monitoraggio continuo, che rendono più difficili o solo temporanei i grossolani errori degli onnivori. E poiché, ad ogni modo, tra fibre, sostanze anti-nutritive, timore di grassi e zuccheri e spinte cripto-anoressiche, ingeriamo meno calorie, gli effetti degli errori saranno sempre modesti, forse nulli. Elementare, Watson.

Etichette: , , , , , , , ,

12 Commenti:

Anonymous dr. Augin ha detto...

Molto prudente, forse troppo. Probabilmente è di qualche anno fa.

30 ottobre 2008 21:26  
Anonymous naturopathico ha detto...

Bello il simbolo! Almeno è realistico, significa qualcosa di vero e quotidiano per tutti noi vegetariani lacto-ovo e vegan. Mentre il filo d'erba con germoglio dell'AVI non significa niente: è solo abusata retorica fine 800ò. Noi veggies mangiamo legumi, non fili d'erba...

30 ottobre 2008 21:47  
Blogger Nico Valerio ha detto...

"I vegetariani potrebbero avere un tasso ridotto di mortalità - scrive - perché sono meno obesi, praticano più attività fisica, fumano meno e si sottopongono con maggiore frequenza ai controlli medici".
Meno obesi. Sì
Più attività fisica. In Usa, forse. In Italia no.
Fumano meno. E' vero.
Controlli più frequenti. Non so.
Ha dimenticato l'ipotesi più comune, diffusa e fondata: essendo tutti noi veg "fissati del cibo" abbiamo un'attenzione maggiore, un controllo continuo su quello che mangiamo. E ci informimo molto, anche. Su questo non ci batte nessun'altra categoria.

30 ottobre 2008 23:23  
Anonymous donatella das ha detto...

Carinissima, mi sta a fagiolo, la V del vegetarismo col baccello di fagiolo...:-)

30 ottobre 2008 23:25  
Anonymous medico di bergamo ha detto...

L'articolo, ho visto sul sito della SSNV linkato, ha una bibliografia degli anni 90. E' ormai superato, non nei concetti ma nelle prove. Oggi -15 anni dopo - ci sono prove più consistenti, e molti meccanismi d'azione sono stati spiegati. Ma non ancora, che mi risulti, quello delle fibre sul cancro colon-rettale, nonostante la sicurezza dell'Autore, che si rifà ai vecchi e interessanti studi di Burkitt et al.
Questo sul piano scientifico. Ma nella pratica, l'importante è che noi vegetariani abbiamo minori rischi reali. Le prove prima o poi verranno fuori tutte. Ma in fondo a che serviranno? Solo a convincere i nostri colleghi frettolosi delle ASL...:-)

31 ottobre 2008 12:19  
Anonymous lady d ha detto...

divertente e impietoso il ritrattino psicologico...:-)

6 novembre 2008 10:53  
Anonymous Anonimo ha detto...

Sarò stato molto fortunato ma tutti i vegetariani che conosco o quasi fanno sport (infatti li ho conosciuti quasi tutti in palestra), molti fanno arti marziali come me, uno addirittura è istruttore di body building ed è la dimostrazione vivente che ai vegetariani le proteine non mancano!

31 gennaio 2009 23:15  
Anonymous Anonimo ha detto...

[url=http://sunkomutors.net/][img]http://sunkomutors.net/img-add/euro2.jpg[/img][/url]
[b]exploring adobe photoshop cs4 paperback, [url=http://sunkomutors.net/]ACDSee Pro 2[/url]
[url=http://sunkomutors.net/][/url] teachers discount software dwvwlop filemaker pro accounting
school software purchase [url=http://sunkomutors.net/]ut software store[/url] exploring adobe photoshop cs4 paperback
[url=http://sunkomutors.net/]free autocad symbols[/url] windows academic software
[url=http://sunkomutors.net/]asu software store[/url] shop software linux
acdsee pro 2 ebooks torrents [url=http://sunkomutors.net/]should i buy dreamweaver[/b]

1 dicembre 2009 12:45  
Anonymous Anonimo ha detto...

[url=http://bariossetos.net/][img]http://vonmertoes.net/img-add/euro2.jpg[/img][/url]
[b]math educational software, [url=http://vonmertoes.net/]full version software downloads[/url]
[url=http://vonmertoes.net/][/url] kaspersky reg crack coreldraw viewer
free adobe photoshop cs4 serial numbers [url=http://hopresovees.net/]windows xp repair[/url] buy photoshop 5.5
[url=http://vonmertoes.net/]coreldraw graphics suite[/url] cheap price for microsoft office
[url=http://bariossetos.net/]oem software limited[/url] advantage software canada
journey academic software [url=http://vonmertoes.net/]software to purchase for[/b]

6 dicembre 2009 19:21  
Anonymous Anonimo ha detto...

[url=http://murudobaros.net/][img]http://murudobaros.net/img-add/euro2.jpg[/img][/url]
[b]adobe photoshop cs4 extended for mac serial number, [url=http://murudobaros.net/]coreldraw 12 graphics suite downloads[/url]
[url=http://murudobaros.net/]oem software[/url] academic software licence quarkxpress passport 7 tutorial
sell second hand software [url=http://murudobaros.net/]cannot launch office word 2003 file[/url] medicine shop software
[url=http://murudobaros.net/]adobe photoshop cs4 extended for mac serial number[/url] the oem software
[url=http://murudobaros.net/]Software Downloadable[/url] hacked adobe acrobat 9 pro
1 Mac Box Set [url=http://murudobaros.net/]macromedia dreamviewer software[/b]

11 dicembre 2009 16:50  
Anonymous Anonimo ha detto...

[url=http://vonmertoes.net/][img]http://hopresovees.net/img-add/euro2.jpg[/img][/url]
[b]college software discounts, [url=http://bariossetos.net/]to buy linux software[/url]
[url=http://vonmertoes.net/][/url] student discounted software oem software review
filemaker pro client management templates [url=http://vonmertoes.net/]discount microsoft office 2003[/url] adobe photoshop cs4 crack
[url=http://vonmertoes.net/]discount children's software[/url] microsoft office enterprise 2007 suite
[url=http://hopresovees.net/]adobe academic software[/url] 4 Mac
kaspersky 7 keys [url=http://hopresovees.net/]office 2003 professional[/b]

16 dicembre 2009 06:08  
Anonymous Anonimo ha detto...

[url=http://bariossetos.net/][img]http://vonmertoes.net/img-add/euro2.jpg[/img][/url]
[b]software for small shop, [url=http://vonmertoes.net/]canada software market[/url]
[url=http://vonmertoes.net/][/url] crack for filemaker pro 9 filemaker pro 10 advanced
free nero 9 [url=http://bariossetos.net/]free downloadable antivirus software[/url] software stores
[url=http://hopresovees.net/]where to buy software online[/url] install windows xp
[url=http://bariossetos.net/]free educational software[/url] buy microsoft access software
buy gps software [url=http://bariossetos.net/]i buy software to[/b]

25 dicembre 2009 23:03  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page

Creative Commons License
Il blog "Love-Lacto-Ovo-Vegetarian" di Nico Valerio è protetto da licenza
Creative Commons, Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia
.
E' vietata la riproduzione senza riportare il nome dell Autore, il titolo del blog e il link del blog.
E' vietata ogni modifica del testo, ogni utilizzazione per fini commerciali o per avvalorare tesi contrarie a quelle del blog
Love-lacto-ovo-vegetarian.blogspot.com